Padova

La generosità di questo territorio si riflette anche nei suoi prodotti e il cibo. Il riso è un ingrediente importante e viene preparato nei modi più fantasiosi, come i piselli, gli asparagi, il radicchio e la carta. Tra i primi piatti ci sono le tagliatelle Bigoli; Provengono anche da farina integrale e salsa di calamaro. Certo, manca anche la regina della cucina veneta, la polenta. È molto gustosa con il lardo. Nella zona dei Colli Euganei sono anche famosi i risotti, fatti con erbe e germogli. Puoi anche mangiare lumache in umido, fritte o fritte, e il tipico Musso in tecia è fritto o rana brasata; non dimenticare è il gambero. Nella zona di Padova puoi mangiare pollame di ogni tipo: oca, pollo, cappone, faraona, anatra e tacchino. Da questo genere di pollame si preparano prelibatezze come il "Bollito alla Padovana", un tipo di carne per il bollitore, che si mangia con diverse salse e in salamoia con i semi di senape. Nella zona di Este e Montagnana vengono allevati maiali, dalle cui carni si producono deliziose salsicce, come il prosciutto Berico euganeo e vari tipi di salumi, come la soppressa. Le torte tipiche sono la Pazientina, con la crema di Zabaione, la Fregolòtta, un tipo di focaccia, la Fugassa padovana e la Figassa, a base di fichi secchi in salamoia. Il culto del padovano per Sant'Antonio si trova anche nella pasticceria; al patrono sono dedicati numerosi dolci, come gli Antoniusamarettoni, il pane di Antonius e la torta di Antonius. Queste prelibatezze includono i migliori vini delle cooperative DOC dei Colli Euganei, Merlara DOC, Vini DOC di Bagnoli e Corti Benedettine. Ci sono anche molti spiriti con i sapori di frutta e spezie locali. Come aperitivo si consiglia una spruzzata di spumante, un po 'd'acqua e Aperol.